Il Cantiere Ecosostenibile

Il Cantiere Ecosostenibile

COS’È IL CANTIERE

Il cantiere è principalmente la struttura che dà sostegno a un progetto. Si tratta di quel luogo in cui un edificio o un complesso di edifici nascono, prendono forma, si trasformano o vengono demoliti.

Di pari passo al progetto fisico vanno considerati anche lo sviluppo di processi complessi in materia burocratica e di concessioni e la negoziazione tra appaltatore e committente.

Trattandosi di progetti di grandi dimensioni e ingegneristica, negli anni sta sempre più crescendo l’esigenza di rendere il cantiere edile ecosostenibile, ma in che modo?

Innanzitutto bisogna chiedersi che impatto ambientale, infrastrutturale e sociale ha il cantiere nell’area in cui viene instaurato.

DA CANTIERE TRADIZIONALE A CANTIERE DIGITALE ECO-FRIENDLY

Diversi sono i fattori che contribuiscono a un’edilizia green.

  • Il primo cambiamento riguarda l’ottimizzazione e lo snellimento della comunicazione tra ditta appaltatrice e committente. La digitalizzazione della documentazione e dei dati utili, grazie alla sincronizzazione dello scambio di informazioni tra gli attori coinvolti, snellisce e velocizza i processi rendendo molto più flessibile e indirizzata alle responsabilità verso l’ambiente la realizzazione del progetto, grazie al miglioramento della fruizione dei dati, delle statistiche e documenti in modalità real time.

  • Un altro aspetto che contribuisce già in parte alla sostenibilità è la prefabbricazione, ovvero la produzione di elementi di costruzione in un luogo separato dal luogo di utilizzazione definitivo. Mentre nel cantiere tradizionale arrivano materiali grezzi o semilavorati che vengono trasformati in loco attraverso mezzi idonei per essere utilizzati, in un cantiere più avanzato, tramite la prefabbricazione, si svolge un lavoro molto più di assemblaggio.

 

  • Il riutilizzo di alcuni materiali inoltre, nel caso delle ristrutturazioni, gioca un ruolo importante nell’eco sostenibilità, permettendo un’economia circolare, senza sprechi e più vicina all’ambiente. La decarbonizzazione posta tra gli obiettivi europei entro il 2050, interessa anche il mercato immobiliare.

 

  • Le emissioni inquinanti derivanti da un cantiere possono essere ridotte utilizzando macchine e macchinari di ultima generazione o a basso livello di emissioni, spegnendo i motori ove possibile. Per quanto riguarda le emissioni di polveri in atmosfera, si possono ridurre coprendo con teli i cumuli di materiale pulverulento ed evitando le demolizioni nelle giornate ventose.

 

  • La corretta gestione dei reflui per impedire le contaminazioni idriche è fondamentale. I cantieri hanno bisogno di grosse quantità d’acqua ed è importantissimo assicurarsi di aver predisposto le giuste misure anti-sversamento. Quando possibile sarebbe ideale riciclare l’acqua già utilizzata per limitare l’approvvigionamento dal bacino idrico pubblico.

 

  • La gestione dei rifiuti, soprattutto quelli pericolosi e inerti, deve essere effettuata con cautela ed attenzione, seguendo le direttive e anche le ditte subappaltatrici devono essere informate della corretta gestione.

 

  • L’inquinamento acustico rientra anch’esso nell’inquinamento a impatto ambientale, in quanto alti livelli di rumorosità creano disagio sia agli addetti ai lavori che a chi sta al di fuori del cantiere. Le barriere acustiche fisse o mobili possono ridurre il disagio e la manutenzione dei macchinari può circoscrivere il problema.

 

  • Un cantiere attento all’ambiente deve essere il meno invasivo possibile e non lasciare troppi segni dopo la sua presenza, per questo è necessaria una riqualifica dei terreni al termine dei lavori, cioè il ripristino anche della vegetazione originale.

 

Safety Job, azienda bergamasca leader nei servizi per la sicurezza cantieristica, contribuisce allo snellimento dei processi e quindi a una visione più avanguardista di una nuova tipologia di cantiere; da cantiere tradizionale a tradizionalmente avanzato, perché lo scopo è trasformare il know how dei tecnici addetti ai lavori sul campo in soluzioni digitali e smart.

Meno spreco di tempo, più attenzione alla sicurezza, margine di errore ridotto o azzerato, conformità delle leggi, digitalizzazione documentale e azzeramento della carta.

Un cantiere digitalizzato, informatizzato e regolamentato, un cantiere 4.0, è una visione, anzi un obiettivo di Safety Job e delle sue applicazioni Sikuro.

 


SE VUOI RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI COMPILA IL FORM QUI SOTTO: ti contatteremo presto per fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno.