10 cose da sapere sulla sicurezza sul lavoro

10 cose da sapere sulla sicurezza sul lavoro

Il D.lgs 81/08 indica l’insieme delle norme che regolano la sicurezza sul lavoro. La materia è molto vasta e gli obblighi sono molti. Sicuramente alla base ci sono almeno 10 punti da tenere in considerazione e approfondire, una sorta di vademecum generale che dia alcune risposte efficaci ai punti più salienti.

 

1 – DEFINIZIONE DI SICUREZZA SUL LAVORO

 

Innanzitutto occorre capire cosa si intende per sicurezza sul lavoro.

Quando parliamo di sicurezza sul lavoro, intendiamo tutte le attività e le misure adottate dal Datore di Lavoro e dagli stessi lavoratori, atte a garantire la prevenzione e la protezione nell’ambiente lavorativo.

La sicurezza sul lavoro non è considerata solo un obbligo da parte dei datori di lavoro e dei dipendenti, ma soprattutto è un diritto dei lavoratori.

Le aziende hanno l’obbligo di valutare i rischi sulla sicurezza del proprio personale e individuare le soluzioni per limitare, e possibilmente azzerare, gli incidenti sul lavoro.

La sicurezza sul lavoro deve essere garantita attraverso le misure di controllo, prevenzione e protezione, atte a ridurre i potenziali rischi salvaguardando la salute dei lavoratori.

 

2 – PERCHÉ È IMPORTANTE LA SICUREZZA SUL LAVORO

 

La sicurezza sul lavoro è importante per eliminare, ridurre e controllare i fattori di rischio dai processi aziendali, gli incidenti sul lavoro e le malattie professionali. Tutto ciò ha il fine di garantire e tutelare la salute dei lavoratori contribuendo ad accoglierli in un ambiente tranquillo, giovando allo sviluppo della stessa azienda.

 

3 – LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO

 

La sicurezza sul lavoro è regolamentata dal Decreto Legislativo n.81 del 9 aprile 2008, in continua evoluzione e perfezionamento, nato in sostituzione di tutte le normative precedenti frammentarie e incomplete. Il D.lgs.81/08, denominato anche Testo Unico per la Sicurezza sul Lavoro, è un testo completo che ha lo scopo di semplificare i diversi aspetti della materia: principi, parametri, obblighi, responsabilità e sanzioni.

 

4 – I PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA SICUREZZA SUL LAVORO

 

I principi fondamentali della sicurezza sul lavoro sono:

  • Valutazione dei rischi per la salute e la sicurezza;
  • Riduzione o eliminazione dei rischi;
  • Limitazione dell’utilizzo di sostanze pericolose;
  • Controlli sanitari periodici dei lavoratori;
  • Informazione e formazione dei lavoratori e dei responsabili della sicurezza;
  • Programmazione e attuazione delle misure di sicurezza idonee;
  • Vigilanza sull’efficacia e applicazione delle misure di sicurezza.

 

5 – A CHI È RIVOLTA LA SICUREZZA SUL LAVORO E PER CHI È OBBLIGATORIA

 

L’obbligo scatta per tutte le aziende con almeno un dipendente. La sicurezza sul lavoro è rivolta a tutti i lavoratori, o figure equiparabili, sono inclusi quindi:

  • Soci lavoratori di cooperativa o di società;
  • Tirocinanti e apprendisti;
  • Studenti in alternanza scuola-lavoro;
  • Partecipanti a corsi di formazione professionale;
  • Volontari;
  • Lavoratori a progetto e a chiamata.

 

6 – GLI ADEMPIMENTI PRINCIPALI A CARICO DELLE AZIENDE

 

Gli adempimenti in materia di sicurezza sul lavoro sono molteplici e, nella maggior parte dei casi, ricadono sul Datore di Lavoro, figura con maggiore responsabilità all’interno dell’azienda.

Gli obblighi del datore di lavoro sono stabiliti all’art.18 del D.lgs. 81/08 e sono principalmente:

  • Valutazione dei rischi e redazione del documento di pertinenza;
  • Assicurare un servizio di prevenzione e protezione idoneo ed efficace;
  • Nomina delle figure coinvolte nella sicurezza;
  • Programmazione e garanzia del servizio di sorveglianza sanitaria;
  • Fornitura dei dispositivi di protezione individuale e collettiva;
  • Formazione dei lavoratori in materia di salute e sicurezza.

 

7 – QUALI SONO LE FIGURE COINVOLTE NELLA SICUREZZA SUL LAVORO

 

Alcune figure appositamente nominate hanno dei compiti ben precisi in proporzione al loro grado di responsabilità e formazione.

Le figure aziendali principali che hanno il compito di rendere efficace la sicurezza sul lavoro sono:

  • Datore di lavoro;
  • Dirigente per la sicurezza;
  • Preposto;
  • Responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP);
  • Addetto al servizio di prevenzione e protezione (ASPP);
  • Medico competente;
  • Rappresentante dei lavoratori per la Sicurezza;
  • Lavoratore;
  • Addetti alle emergenze (antincendio e primo soccorso).

 

8 – CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA SUL LAVORO

 

I corsi di formazione sulla sicurezza sul lavoro sono obbligatori per tutti i soggetti che abbiano un ruolo aziendale nell’organizzazione della sicurezza.

Gli argomenti trattati e la durata variano in funzione del livello di responsabilità e di rischio presente in azienda.

I corsi sono obbligatori, si svolgono durante l’orario di lavoro e i costi sono a carico del datore di lavoro.

 

9 – SANZIONI PER MANCATA FORMAZIONE

 

Il D.lgs 81/08 delinea delle precise sanzioni nel caso di mancata formazione del personale addetto alla sicurezza sul lavoro. Le sanzioni sono diverse in base alla funzione dell’addetto alla sicurezza e sono a carico del datore di lavoro o del dirigente per la sicurezza.

 

10 – COME ACCEDERE AI CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA

 

Sikuro Srl, grazie alla longeva esperienza e presenza sul mercato in materia di sicurezza aziendale, può offrire le soluzioni migliori per accedere ai corsi sulla sicurezza finalizzati alla salvaguardia della salute dei lavoratori, come richiesto dalla normativa vigente.

La formazione altamente specializzata di Sikuro è progettata su misura, clicca qui per maggiori informazioni:

https://www.corsisicurezza.bg.it/


SE VUOI RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI COMPILA IL FORM QUI SOTTO: ti contatteremo presto per fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno.